Genotropin: effetti collaterali e controindicazioni

La nuova data di scadenza non deve mai superare la data inizialmente indicata sul contenitore. Se il medicinale non viene utilizzato prima della nuova data di scadenza, deve essere eliminato. Nei pazienti con la Sindrome di Prader-Willi, la terapia deve essere sempre abbinata ad una dieta ipocalorica. GENOTROPIN non deve essere usato per promuovere la crescita nei bambini con saldatura dell’epifisi. Le donne possono necessitare di dosaggi più elevati rispetto agli uomini, per i quali è dimostrata un’aumentata sensibilità nel tempo dell’IGF-I.

  • Chieda consiglio al medico prima di interrompere il trattamento con Genotropin.
  • Nei pazienti affetti da disturbi del sistema endocrino, compreso il deficit dell’ormone della crescita, può verificarsi lo slittamento dell’epifisi dell’anca più frequentemente che nel resto della popolazione.
  • Altre reazioni avverse al farmaco possono essere considerate effetti di classe della somatropina, come una possibile iperglicemia causata da ridotta sensibilità all’insulina, diminuzione del livello di tirosina libera e ipertensione endocranica benigna.
  • Tuttavia, non c’è nessuna dimostrazione di un aumento del rischio di leucemia in assenza di fattori predisponenti, quali trattamento radiante al cervello o alla testa.

Durante questo periodo si deve instaurare un trattamento conservativo dell’insufficienza renale (che include il controllo dell’acidosi, dell’iperparatiroidismo e dello stato nutrizionale) che deve essere mantenuto durante il trattamento. In conclusione, Genotropina 16ME è un farmaco contenente somatropina, che viene utilizzato per trattare disturbi del crescita nei bambini e negli adulti con carenza di ormone della crescita. La sua azione consiste nell’aumentare la produzione di IGF-1 e favorire la crescita corporea. Tuttavia, è necessario l’utilizzo e il monitoraggio medico appropriato per minimizzare gli effetti collaterali e massimizzare i benefici terapeutici. I dati di uno studio sull’interazione effettuato in pazienti adulti con deficit di ormone della crescita indicano che la somministrazione di somatropina può aumentare la clearance di sostanze metabolizzate degli isoenzimi del citocromo P450.

Legga attentamente questo foglio prima di usare questo medicinale.

La cartuccia a due scomparti è fornita per l’utilizzo in un dispositivo riutilizzabile per l’iniezione, GENOTROPIN Pen, oppure un dispositivo per ricostituzione, GENOTROPIN Mixer, o sigillata in una penna preriempita multidose monouso, GoQuick. E’stato riportato che la somatropina riduce i livelli plasmatici di cortisolo, probabilmente influenzando le proteine trasportatrici o aumentando la clearance epatica. In genere si raccomanda una dose di 0,025 – 0,035 mg/kg di peso corporeo al giorno oppure 0,7 – 1,0 mg/m2 di superficie corporea al giorno. La cartuccia è sigillata ad una estremità con un disco di gomma (bromobutile) ed un tappo di alluminio, ed all’altra estremità con un tappo di gomma (bromobutile).

  • Non sono disponibili o sono incomplete le informazioni sulla farmacocinetica di somatropina nella popolazione anziana ed infantile, nelle diverse razze ed in pazienti con insufficienza renale, epatica o cardiaca.
  • Il medico può valutare la necessità di modificare il dosaggio di questi medicinali o il dosaggio di Genotropin.
  • Oltre ad aumentare la lipolisi, somatropina diminuisce l’accumulo dei trigliceridi nelle riserve di grassi.
  • Il trattamento concomitante con glucocorticoidi inibisce l’effetto di promozione della crescita dei prodotti a base di somatropina.
  • In conclusione, Genotropina 16ME è un farmaco contenente somatropina, che viene utilizzato per trattare disturbi del crescita nei bambini e negli adulti con carenza di ormone della crescita.

Negli adulti, Genotropin viene utilizzato nel trattamento di persone con marcato deficit di ormone della crescita. Tale deficit può insorgere in età adulta o può essere insorto in età infantile. Per tutti gli altri pazienti sono necessari il dosaggio dei livelli di IGF-I e un test di stimolazione dell’ormone della crescita. Nei bambini nati piccoli per l’età gestazionale (SGA) si consiglia di monitorare i livelli di IGF-I prima dell’inizio della terapia e due volte all’anno durante il trattamento. Qualora, in ripetute determinazioni si riscontrino livelli di IGF-I maggiori di + 2SD rispetto al range di normalità per l’età e lo stadio di sviluppo puberale, si deve prendere in considerazione il rapporto IGF-I/IGFBP-3 per un’eventuale aggiustamento posologico.

Se utilizza più Genotropin MiniQuick di quanto deve

Questi eventi sono stati riportati all’inizio della terapia e tendevano ad essere transitori e/o rispondenti alla riduzione del dosaggio. Pertanto, può sussistere il rischio che le donne, specialmente quelle sottoposte a terapia sostitutiva estrogenica orale, possano assumere un dosaggio insufficiente; lo stesso dosaggio potrebbe invece risultare eccessivo per gli uomini. Il trattamento non deve essere usato nei bambini con una velocità di crescita inferiore ad 1 cm all’anno e prossima saldatura delle epifisi. Nei bambini con insufficiente increzione dell’ormone della crescita, la somatropina stimola la crescita lineare e aumenta la velocità di crescita.

  • I livelli periferici dell’ormone tiroideo sono rimasti entro i limiti di riferimento nella maggior parte dei soggetti sani mentre teoricamente l’ipotiroidismo può svilupparsi in soggetti con ipotiroidismo subclinico.
  • Vedere anche il paragrafo 4.4 per quanto riguarda il diabete mellito e i disturbi tiroidei.
  • Disturbi della crescita dovuti a insufficiente increzione di ormone somatotropo (deficit di ormone della crescita, GHD) e disturbi della crescita associati a Sindrome di Turner o a insufficienza renale cronica.
  • Tutti i pazienti con Sindrome di Prader-Willi,devono inoltre essere sottoposti a controllo attento del peso prima e durante il trattamento con l’ormone della crescita.

Le preparazioni di GENOTROPIN contengono una piccola quantità di peptidi di Escherichia coli periplasmatici (PECP). Anticorpi anti-PECP sono trovati in un piccolo numero di pazienti trattati con GENOTROPIN, ma questi sembrano essere di nessun significato clinico. Gli studi sulla tossicità https://king-info-sport.com/come-correre-correttamente-consigli-per-i-principianti.html generale, tollerabilità locale e sulla tossicità sulla riproduzione non hanno evidenziato effetti rilevanti dal punto di vista clinico. Studi di genotossicità in vitro ed in vivo su mutazioni genetiche e sull’induzione di aberrazioni cromosomiche sono risultati negativi.

Genotropin 5,3 mg o 12 mg polvere e solvente per soluzione orale: posso guidare la macchina se lo prendo?

Per le condizioni di conservazione del medicinale ricostituito vedere paragrafo 6.3. Negli adulti, come nei bambini, somatropina mantiene normale la composizione corporea attraverso l’aumento della ritenzione dell’azoto e la stimolazione dell’accrescimento muscolo-scheletrico, e attraverso la mobilizzazione del grasso corporeo. Oltre ad aumentare la lipolisi, somatropina diminuisce l’accumulo dei trigliceridi nelle riserve di grasso corporeo.

Il trattamento con Genotropina 16 ME ha dimostrato risultati positivi nel miglioramento della statura nei bambini affetti da nanismo da deficit di ormone della crescita. Inoltre, negli adulti con carenza di ormone della crescita, questo farmaco può favorire la riduzione del grasso corporeo e l’aumento della massa muscolare magra. Questo medicinale è prescritto principalmente per trattare l’insufficienza di ormone della crescita primaria o secondaria nei bambini, che può causare un ritardo nella crescita, una bassa statura e problemi di sviluppo. Può anche essere utilizzato negli adulti con carenza di ormone della crescita, come quelli affetti da sindrome di Turner o da insufficienza renale cronica.

Se la terapia con ormone della crescita viene ripristinata è necessario un attento monitoraggio del paziente per rilevare eventuali sintomi di ipertensione endocranica. Attualmente non sono ancora disponibili sufficienti informazioni per poter dare un avvertimento specifico sulla continuazione del trattamento con ormone della crescita nei pazienti in cui l’ipertensione endocranica è risolta. Trattamento a lungo termine di bambini con disturbo della crescita dovuto a insufficiente increzione dell’ormone della crescita. Nei pazienti che proseguono la terapia con l’ormone della crescita dopo il GHD in età infantile, la dose raccomandata per ricominciare è 0,2-0,5 mg al giorno.

Bambini affetti dalla Sindrome di Prader-Willi:

Dose di 0, ,050 mg per kg di peso corporeo al giorno oppure 1,4 mg per m2 di superficie corporea al giorno. Possono essere necessarie dosi più elevate se la velocità di crescita risulta troppo bassa. Può essere necessario un aggiustamento della dose dopo 6 mesi di trattamento. Il dosaggio dipende dalle sue dimensioni corporee, dal disturbo per il quale viene sottoposto al trattamento e dall’efficacia che l’ormone della crescita ha su di lei. Non modifichi né il dosaggio né lo schema di somministrazione senza consultare il medico.

×

Olá

Escolha uma das pessoas disponíveis* ou envie mail para geral@casadatopografia.pt

 

× Posso ajudar?